Nuovo metodo di lettura via mail

X.-Ruota-della-Fortuna_Tarot

La lettura in diretta, di persona, al telefono o via skype, resta sempre la modalità di consulto più efficace, visto che, come detto in passato, esso in definitiva è un dialogo tra cosultante e tarologo “guidato” dagli Arcani. Per fare fronte però alla mancanza di tempo in rapporto alle richieste, sto provando da un po’ a fare anche dei consulti solamente via e.mail: ovviamente sono letture per forza di cose più superficiali e meno approfondite, ma i risultati mi incoraggiano comunque e continuare. Per chi fosse interessato, quindi, basterà inviare all’indirizzo max.arcanonove@gmail.com una domanda chiara, sintetica ma non troppo (non mi scrivete solo “amore”, per esempio, è troppo vago…) e in tempi spero brevi vi invierò gratuitamente una risposta. Se qualcuno volesse poi approfondire con un consulto in diretta (o anche chiederlo direttamente a prescindere da quello scritto), c’è sempre la possibilità di farlo, la prima lettura, ricordo, è sempre gratuita. A presto, Max

Annunci

Il tarologo è online

Per chi volesse provare l’esperienza di una lettura secondo il metodo tradizionale, sono nuovamente online. Il primo consulto è completamente gratuito, basta avere almeno mezzora di tempo da dedicare a se stessi e ai tarocchi e una domanda da fare. Per maggiori informazioni e contatti

e-mail: max.arcanonove@gmail.com

skype: max_viiii

X.-Ruota-della-Fortuna_Tarot

Conoscere i Tarocchi

XX.-Giudizio_Tarot

“Conoscere i Tarocchi” è il blog che ho dedicato a questo mondo, che da anni mi appassiona mi intreressa. E’ un’occasione per condividere alcune riflessioni, informazioni e particolarità che apprendo dai miei studi ma anche, soprattutto, un modo per farmi conoscere e trovare occasioni per fare consulti a chi fosse interessato. Infatti, per quanto appagante e vasto (tanto vasto che una vita intera non basta) l’apprendimento dei Tarocchi resterebbe “monco” se limitato solo alla parte teorica, senza confrontarsi con le letture, i consultanti e i loro dubbi. Come faccio sempre, ricordo che la prima lettura è gratuita, senza limiti di tempo e senza alcun impegno successivo da parte vostra: l’unica cosa necessaria è il vostro sincero interesse nel volerla fare e la serietà nel rispettare l’appuntamento una volta fissato. Per il tipo di consulto che eseguo, non è possibile fare domande scritte e tanto meno dare risposte scritte: è necessario parlare “in diretta” con voi e capire assieme il messaggio che le carte trasmettono; per farlo ci sono varie possibilità, skype, il telefono, la chat, tutte senza spese da parte vostra se non quelle previste dal vostro operatore telefonico o internet. Quindi invito a mettersi in contatto con me solamente chi ha queste possibilità e il tempo e la tranquillità necessaria da dedicare alla lettura, che solitamente dura tra mezzora e un’ora. Il contatto preliminare e ogni tipo di richiesta di informazioni può essere fatta scrivendo al mio indirizzo di posta elettronica max.arcanonove@gmail.com

A presto, Max VIIII

Una buona pratica: l’estrazione della carta del giorno

Uno dei primi suggerimenti e esercizi che vengono consigliati a chi comincia a familiarizzare con i Tarocchi è l’estrazione quotidiana di un Arcano Maggiore. La mattina si pesca dal mazzo uno dei 22 arcani e, a fine giornata, lo si riprende per vedere cosa, nel giorno appena trascorso, può avere a che fare con i significati della carta. Potrebbe “predirci” qualcosa che poi verifichiamo essersi avverato, o darci un sugerimento o metterci in guardia su qualcosa (a patto di essere sufficientemente esperti per cogliere il messaggio); o ancora ci potrebbe chiarire il “mood” della giornata, definire lo stato d’animo del periodo e così via. Sforzarsi di comprendere la “risonanza” tra l’arcano e un dato giorno o momento, è la via giusta per rendersi conto di quanto i Tarocchi abbiano a che fare con noi e la nostra vita, interiore e quotidiana, e cosa possono insegnarci. Ecco un esempio molto pratico che mi è capitato proprio oggi. L’estrazione della carta la faccio ogni tanto, non spesso,  stamattina si e è uscito Le pendu (l’appeso); ho riflettuto se fosse un particolare messeggio che aveva a che fare con un mio stato d’animo (per esempio riflessioni che sto facendo, in questo periodo, circa la pratica dei Tarocchi) ma poi è capitato che, un po’ più tardi, ho perduto il portafoglio, credo scivolato dalla giacca che portavo poggiata, sottosopra, sul braccio a causa del caldo. In alcune rappresentazioni della carta (p.e. nei Tarocchi di Wirth, si veda di seguito) il personaggio, che ricordo è un uomo legato e appeso a testa in giù (“sottosopra”) si vedono delle monete che cadono dalla sua giubba, e infatti c’è anche un collegamento con la perdita di denaro, come nel mio caso.

Ecco così che, a aver immaginato il vero significato dell’estrazione, forse avrei evitato di portare la giacca a quel modo, risparmiandomi così la perdita di soldi, documenti, bancomat e anche tanto tempo passato al telefono e dai carabinieri per blocchi e denunce varie. Sono tanti i modi con i quali i Tarocchi ci parlano, non sempre purtroppo siamo abbastanza acuti per capire in tempo….

t12

Per letture, la prima gratuita e senza limiti di tempo, scrivete a max.arcanonove@gmail.com